Crea sito

Il coinvolgimento della Cittadinanza fiorentina nella formazione dei Piani Anticorruzione

#Pillolacivica7

Diapositiva1

Durante la scrittura del “Rapporto sulla partecipazione politica e civica nei comuni della Provincia di Firenze” l’attenzione dei ricercatori si è concentrata sul dato relativo al coinvolgimento della Cittadinanza, degli stakeholders e di tutti i soggetti portatori di interesse, i quali, secondo l’Autorità Nazionale Anticorruzione, devono essere coinvolti nell’elaborazione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione.

Lo strumento generalmente utilizzato dai comuni per conseguire un buon livello di partecipazione è l’emissione di un avviso tramite cui la Cittadinanza viene invitata a presentare osservazioni in merito alla bozza di P.T.P.C. pubblicata sul sito internet dell’ente.

Dall’attività di analisi è emerso che, dei 35 comuni della Provincia di Firenze che si sono dotati del P.T.P.C. 2016/18, solamente 18 (51%) hanno diramato un avviso e quindi hanno perseguito un coinvolgimento civico.

GaficoPillola7

I dati dimostrano come i cittadini della provincia di Firenze, destinatari di un avviso diretto al loro coinvolgimento, sono di numero pari a 320.895, equivalente al 32% dell’intera popolazione. Mentre il numero dei cittadini rappresentati dai comuni che non hanno emesso l’avviso, o in ragione della mancata predisposizione del P.T.P.C. 2016/18 o pur predisponendolo, è pari a 691.285, corrispondente al 68% della popolazione della Provincia di Firenze.

Il percorso partecipativo muove, tuttavia, su un duplice binario che deve vedere viaggiare assieme la disponibilità della Pubblica Amministrazione a condividere con la Cittadinanza il proprio operato e la volontà di quest’ultima di cogliere l’occasione di partecipare al processo di formazione degli atti amministrativi. Tale rapporto di reciproca collaborazione deve quindi vedere come protagonisti sia la Pubblica Amministrazione sia i cittadini.

Dalla lettura dei P.T.P.C. e delle rispettive delibere di adozione si evince come i comuni di Lastra di Signa, Calenzano, Fiesole, Montelupo Fiorentino e Vicchio, nonostante l’emissione dell’avviso pubblico, non abbiano raccolto alcuna osservazione in merito al P.T.P.C. 2016/18.

Questo dato disegna una realtà in cui i cittadini, pur messi nelle condizioni di leggere, analizzare e commentare il P.T.P.C., difficilmente rispondono attivamente.

Civico97 ritiene che di questa mancanza debbano farsi carico tutti coloro che individuano in una Cittadinanza attenta e capace di leggere ciò che la circonda la soluzione per una politica ed un’amministrazione migliore. Ciò implica che gli enti creino momenti di approfondimento e discussione sul tema e che i cittadini mettano impegno, passione e fatica nel capire i meccanismi della macchina amministrativa e la sua complessità.

Scarica il Report