Crea sito

Lettera di Civico97 al Sindaco di Corsico

Locandina Festival dello Stocco di Mammola

Alla luce degli episodi che giovedì 20 ottobre si sono verificati durante il Consiglio Comunale della città di Corsico, abbiamo reputato doveroso esprimere il nostro dissenso e la più profonda solidarietà nei confronti dei consiglieri Maria Ferrucci e Roberto Masiero, pubblicamente minacciati per aver fatto emergere dei dubbi riguardo alla natura ambigua dell’organizzazione del Festival dello Stocco di Mammola, patrocinato dal Comune stesso. Quindi, come associazione nata a sostegno della trasparenza e della legalità nella Pubblica Amministrazione abbiamo voluto chiedere al Sindaco, Filippo Errante, dei chiarimenti in merito.

Gent.mo Sindaco Errante,

Le scriviamo in quanto associazione Civico97 nata per promuovere la responsabilità civica, la partecipazione democratica, l’osservanza e l’analisi delle regole democratiche, la trasparenza della Pubblica Amministrazione e le buone pratiche di riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Abbiamo seguito attentamente le vicende che in questi giorni hanno interessato e continuano a riguardare l’amministrazione comunale della città di Corsico. Come associazione che quotidianamente si batte per la lotta alla corruzione e al malaffare, non ci è possibile ignorare simili episodi di minacce e intimidazioni rivolte ad esponenti della pubblica amministrazione. Ci rivolgiamo, in particolare, ai consiglieri Maria Ferrucci e Roberto Masiero verso i quali esprimiamo la nostra più profonda solidarietà.

Alla luce di quanto la storia ci insegna, la presenza, invisibile ma diffusa, della criminalità calabrese nei territori dell’hinterland sud della città di Milano è consolidata radicalmente da decenni e, proprio per la sua gravità, va continuamente monitorata, controllata e combattuta.

Siamo ben consapevoli, inoltre, del contributo che le popolazioni calabresi immigrate al Nord hanno dato in termini di sviluppo economico e culturale alla periferia milanese. Per questa ragione crediamo che le manifestazioni come quella oggetto della presente discussione, vadano sempre incentivate in quanto strumento di unione tra realtà profondamente diverse ma, allo stesso tempo, molto vicine.

Aspettiamo, insieme alle altre associazioni che si sono mobilitate in queste ore, di ricevere da parte Sua e dell’Amministrazione Comunale ulteriori chiarimenti circa la natura dell’organizzazione del Festival dello Stocco di Mammola in virtù di una maggiore trasparenza e della lotta all’illegalità, obiettivi che, siamo certi, rientrano tra le priorità della Vostra Amministrazione.

Speriamo che le nostre parole possano trovare una risposta concreta per il bene della comunità di Corsico.

Associazione Civico97