Crea sito

Civico 97 presenta il “Monitoraggio dei Piani anticorruzione 2016/18”.

Monitoraggio
Civico97 presenta il suo ultimo lavoro di ricerca: “Monitoraggio dei Piani anticorruzione 2016/18”.
Dopo la pubblicazione del “Primo rapporto sulla Relazione annuale dei Responsabili della Prevenzione della Corruzione”  prosegue l’attività di studio ed analisi che i soci di Civico97 portano avanti con molta attenzione ed impegno.
Oggetto del monitoraggio è l’adozione dei Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione 2016/18 da parte dei 119 comuni italiani capoluogo di provincia.
Civico97 ha elaborato questo studio al fine di disporre, e fornire, un ulteriore dato tramite cui analizzare la capacità delle amministrazioni pubbliche di comprendere ed applicare le disposizioni in materia di prevenzione e contrasto della corruzione, introdotte nel nostro ordinamento attraverso la legge n, 190 del 2012 (cosiddetta Legge Severino).
Come per i precedenti lavori, Civico97 non ricerca esempi di mala-amministrazione, piuttosto vuole presentare in maniera chiara la reale capacità degli enti pubblici di affrontare una serie di adempimenti nuovi ed innovativi la cui adozione richiede un alto grado di formazione amministrativa e una forte volontà politica.
La nostra associazioni, all’interno di questo lavoro, riserva uguale attenzione sia alle amministrazioni che si connotano per una positiva azione anticorruzione sia alle amministrazioni che risultano carenti sotto questo punto di vista.
L’obbiettivo di questa ricerca, e della generica attività di Civico97, è quello di fornire dati che favoriscano, da una parte, la lettura dell’azione di prevenzione della corruzione posta in essere dagli enti pubblici, dall’altra, la valutazione degli strumenti elaborati dal Legislatore e dell’Autorità Nazione Anticorruzione e messi a disposizione del Settore Pubblico.
Questo monitoraggio nasce dal progetto presentato dal Presidente di Civico97, Nicola Capello, in sede di discussione di tesi del Master in Analisi Prevenzione e Contrasto della criminalità organizzata e della corruzione dell’Università di Pisa.

Guarda la Mappa del Monitoraggio