Crea sito

Il Whistleblowing nella Relazione annuale dei Responsabili della Prevenzione alla Corruzione

#PillolaCivica4

pillola4

La legge n. 190 del 2012 ha introdotto l’elemento più innovativo di prevenzione e contrasto alla corruzione: il c.d. whistleblowing.

Il whistleblowing consiste nella tutela della segretezza dell’identità del dipendente pubblico, il quale decida di denunciare comportamenti illeciti interni alla struttura amministrativa, di cui è venuto a conoscenza, senza il timore di un eventuale sanzionamento, licenziamento o misura discriminatoria.

I dati raccolti sull’adozione di questa misura di prevenzione della corruzione, da parte dei comuni italiani capoluogo di provincia, sono i seguenti:

Whistleblowing tabella7
Whistleblowing figura8Nonostante la novità della misura, ben l’87% dei comuni capoluogo di provincia monitorati ha attivato la procedura di whistleblowing.

Diversamente 6 comuni non hanno adottato la procedura e non ne hanno fatta previsione nel proprio Piano anticorruzione: Cuneo, Genova, Matera, Nuoro, Sanluri e Trani.
E 9 sono le pubbliche amministrazioni che hanno dichiarato di non aver disposto la procedura pur avendola prevista nei rispettivi: Andria, Brindisi, Caltanissetta, Campobasso, Como, Enna, Fermo, Lanusei e Massa.

Relativamente alle segnalazioni raccolte dalle Pubbliche amministrazioni monitorate, la scheda della Relazione annuale sulle misure di prevenzione richiedeva di indicare quante segnalazioni fossero pervenute dal personale interno dell’amministrazione e quante fossero pervenute da soggetti non dipendenti o in forma anonima.

Delle 71 segnalazioni interne raccolte, ben 41 sono pervenute ai Responsabili per la Prevenzione della Corruzione dei Comuni di Roma (28) e Milano (13).

Si presentano i numeri delle denunce provenienti dal personale interno all’ente, suddivise per comuni.
Whistleblowing tabella9
In uguale maniera si riporta il dato relativo alle 16 segnalazioni provenienti da soggetti esterni o in formato anonimo.
Whistleblowing tabella10
In conclusione, come è gusto ricordare, i dati stilati sono inerenti a mere segnalazioni.
È doveroso far presente come la mancata ricezione di tali denunce non coincide verosimilmente con l’assenza di dinamiche illecite all’interno dell’amministrazione.
Si ritiene che un possibile aumento del numero delle segnalazioni sia conseguibile mediante l’innalzamento del livello di tutela.

Per un maggiore approfondimento Scarica il Rapporto completo e Leggi le Pillole: #1 #2 #3